Villa Valmarana Bressan – Vigardolo (VI)

Villa Valmarana Bressan è una piccola ma interessante residenza suburbana eretta dal Palladio nel 1542.

“Non minore utilità, e consolatione caverà forse dalle case di Villa, dove il resto del tempo si pas- serà in vedere, e ornare le sue possessioni...” (da “Il Secondo dell’Architettura di A. Palladio)

Villa Valmarana Bressan si trova ad una decina di chilometri da Vicenza in direzione nord-est, in una piccola località di campagna, pressoché equidistante dalla strada per Treviso (SS 53 Postumia) e da quella per Bassano del Grappa (SS 248 Marosticana).

È una villa atipica, vuoi per le ridotte dimensioni, vuoi per le linee insolitamente austere, con la peculiarità del profilo a capanna; tuttavia ha una sua rilevanza come una delle prime opere autonome del Palladio, testimoniata da diversi disegni autografi. I committenti sono due cugini della nobile famiglia Valmarana, che vogliono dotare di una residenza la tenuta agricola avuta in eredità.

Questa circostanza fa sì che l’edificio, impostato su una precedente costruzione gotica, risulti composto da due unità abitative speculari rispetto al salone posteriore, dal quale si accede agli alloggi, e alla loggia comune sulla fronte. Elemento caratterizzante è la serliana, introdotta da una breve scalinata, che costituisce l’accesso principale alla casa, elemento stilistico probabilmente ispirato dai recenti viaggi d’istruzione, l’ultimo dei quali a Roma nel 1541.

Frammenti pittorici fanno pensare che la costruzione fosse affrescata esternamente e dunque d’aspetto meno austero dell’attuale. All’interno, decorazione ad affresco del Cinquecento e Settecento. Per un parallelo stilistico, si considerino le opere del 1542 (Palazzo Thiene, villa Caldogno, villa Gazzotti, villa Pisani e villa Thiene) e del 1543 (villa Saraceno).

villa-bressan-5-location villa-bressan-location-3 villa-bressan-location-6 villa-bressan-per-location-2  villa-bressan

Comments are closed.